Le Fiamme Oro battono il Badia

Nella sedicesima giornata del campionato di Serie A1 la squadra della Polizia di Stato sconfigge lo Zhermack Badia e raggiunge il San Gregorio al secondo posto in classifica

Dopo lo stop per il Sei Nazioni, le Fiamme tornano in campo e conquistano cinque preziosi punti per la classifica che, ad oggi, vede appaiate al secondo posto la squadra della Polizia di Stato e il San Gregorio.
Il match si apre con una segnatura dalla piazzola di Ettore Boarato, oggi tornato a vestire la maglia numero 10. Al 14’ il capitano Roberto Mariani recupera un pallone nella propria metà campo e, dopo aver percorso tutto il rettangolo di gioco, la consegna a Forcucci che la deposita oltre la linea di meta. La squadra di Valsecchi però inizia a commettere molti errori, soprattutto sul piano della disciplina e al 19’ subisce un calcio piazzato degli avversari con Fratini. Al 33’ è il mediano di mischia cremisi Nicola Benetti che schiaccia il pallone e segna altri 5 punti sullo score delle Fiamme. La trasformazione di Ettore Boarato chiude i primi quaranta minuti di gioco sul 15 a 3.
Durante l’intervallo Valsecchi striglia la propria squadra, oggi non eccezionale nei reparti avanzati. Le Fiamme reagiscono con una duplice segnatura: al 6’ Nicola Benetti mette a segno un drop e all’8’ è Claudio Gaudiello che, dopo aver disorientato la difesa avversaria con due finte, segna una splendida meta sull’angolo sinistro del campo. Al 13’ Rudolf Mernone recupera di forza un pallone a centrocampo e dà inizio ad un’azione alla mano che porta Roberto Mariani ad aggiungere altri cinque punti al risultato, oltre a raggiungere il bonus per la classifica. Sulla rimessa in gioco degli avversari, complice anche una distrazione della squadra di casa, Andrea Rosi va in meta trovando un buco nella difesa cremisi e, con la trasformazione di Nicolò Fratini, porta lo score sul 32 a 10. Il Badia inizia a premere all’altezza della linea di meta delle Fiamme e, dopo più di dieci minuti, al 28’ segna la seconda meta degli ospiti con Luca Bonini. Gli ultimi dieci minuti sono tutti di marca Fiamme e al 38’ è il numero 8 Carlo Cerasoli che segna l’ultima meta e chiude il punteggio sul 37 a 17.
“La squadra – ha dichiarato coach Sven Valsecchi – non era al completo a causa dei molti infortuni, abbastanza appesantita dai carichi di lavoro fatti nelle scorse settimane e oggi abbiamo avuto dei problemi per quanto riguardava la disciplina. Le otto punizioni subite nei primi 40 minuti la dicono lunga. Comunque abbiamo portato a casa cinque punti preziosi che ci hanno permesso di raggiungere il San Gregorio”.

I TABELLINI
Fiamme Oro:
Mariani Gaudiello Forcucci Andreucci Pelliccione Boarato Benetti (25’ st Martinelli) Cerasoli Vedrani (33’ st Bottino) Mernone (38’ st Lombardo) Galluppi (37’ pt Cazzola) Riedi (28’ st Flammini) Cerqua (13’ st Frezza) Vicerè Gasparini (7’ st Cocivera)
A DISP: Barion
All. Sven Valsecchi

Zhermack Badia:
Buatava Pagliarini Rosi (31’ st Sgarbi) Candian Tinazzo (3’ st Aretusini) Fratini Flagiello Daher Teodorini Bonini Riedo (23’ pt De Gaspari) Sola Franchin (1’ st Michelotto) Guglielmo Brancalion
A DISP: Colombo Masiero Oliviero Sacco
All. Stefano Bordon

Arbitro: Salvi (L’Aquila)

MARCATORI:
PRIMO TEMPO: 2’ cp Boarato; 14’ m Forcucci nt; 19’ cp Fratini; 33’ m Benetti tr. Boarato;
SECONDO TEMPO: 6’ drop Benetti; 8’ m Gaudiello tr. Boarato; 13’ m Mariani tr Boarato; 15’ m Rosi tr Fratini; 28’ m Guglielmo tr Fratini; 38’ m Cerasoli nt

Catellini Gialli: 4’ st De Gaspari; 6’ st Buatava
Crush military “Man of the match”: Rudolf Mernone
Spettatori: 200 ca.

Roma, 6 marzo 2011

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio Stampa Fiamme Oro Rugby

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>