Questo sito è dedicato alla rugbylist, un ritrovo "virtuale" dove si incontrano centinaia di appassionati di rugby.
 

R: [RUGBYLIST] Scanavacca

Paolo Imperatori p.imperatori a gmail.com
Lun 16 Lug 2007 13:02:26 CEST


Sono contento di rileggere persone come Paolo ed Angelo sulla list.
Paolo, se il progetto marte continua (come credo che sia) ci rimandi le
coordinate bancarie? ci racconti come procede?
un'altra cosa, ho prestato anche la mia copia del tuo libro ed ovviamente
non  pi tornata indietro; sai dove si possono reperire? Alla casa editrice
mi pare di aver capito che sia esaurito. Mi dispiace non averlo a portata di
mano.
Ciao
paolo imperatori



Il 12/07/07, paolo.familiari a eninabv.eni.it <paolo.familiari a eninabv.eni.it>
ha scritto:
>
>
> Ciao a tutti,
> sono finalmente tornato in list dopo alcuni mesi di assenza.
> Ora purtroppo non sono piu` in Congo ma in Libia, a Tripoli. E` inutile
> che vi dica quanto mi possa mancare Pointe Noire ed i miei ragazzini
> congolesi che comunque continuo a seguire e sentire settimanalmente.
>
> Senza annoiarvi ulteriormente volevo affronate con voi l`argomento
> Scanavacca.
>
> Premetto che non ho nulla contro di lui, anzi sinceramente nel periodo in
> cui non veniva convocato non condividevo le scelte dei differenti tecnici.
>
> Dopo pero` averlo visto giocare quest`ultimo 6 Nazioni, a differenza di
> molti di voi, l`avevo criticato a piu` riprese (soprattutto dopo la partita
> giocata proprio contro la Scozia). Un giocatore, soprattutto in un ruolo
> chiave come l`apertura, non puo` e non deve essere valutato per le mete
> realizzate ma di come riesce ad interpretare le varie fasi di gioco.
>
> Nulla da eccepire in difesa, che a differenza di Pez si comporta
> sicuramente meglio, avrei invece qualche dubbio sui calci in touche (va bene
> sicuri ma non di 10-20 metri massimo) ma soprattutto sul gioco aperto.
> Spesso rallentava le seconde e terze fasi non prendendo quasi mai la palla
> in avanzamento e vicino la linea del vantaggio e spessissimo, provate a
> rivedere le sue partite, si liberava brutalmente della palla quando si
> trovava sotto pressione o, come e` capitato 3 o 4 volte, commetteva un in
> avanti proprio perche` non accellerava sulla palla ma rallentava arrivando
> quindi solo con le punte delle dita e questo, a livello internazionale, non
> e` ammissibile. Arrivare ad una terza o quarta fase, per l`Italia, e` un
> grandissimo pregio (rispetto al passato) e non puo` e non deve essere
> sprecato come veniva spesso fatto da Pepe.
> Ormai, a qualsiasi livello, le prime 2 fasi non portano, direi per
> fortuna, in meta ma sono la piattaforma per creare qualcosa di importante
> nelle fasi successive; Se questo grande lavoro viene vanificato perdendo
> metri, non accellerando sulla palla e non garantendo il raggiungimento
> almeno della linea del vantaggio, questo determina una buona o meno buona
> (non utilizzo mediocre perche` non e` giusto e` corretto) apertura di
> livello internazionale.
> Ci sono poi molti altri particolari  negativi che, in un e-mail (la forma
> scritta spesso limita un analisi tecnica e la rende banale) , non riuscirei
> a evidenziare correttamente ed in modo esaustivo e preferisco evitare.
>
> Pez (e non sono certo un suo fan) ha il pregio di accellerare sempre sul
> passaggio del mediano obbligando sempre i compagni di reparto ad un timing
> differente, obbligando quindi le difese avversarie a rallentare (per
> controllare) e a guadagnare meno spazi.
>
> E` vero poi che, qualsiasi ns ex o attuale allenatore ci ha sempre detto
> "touche sicura" ma se sicura vuol dire 10 metri a quersto punto meglio un
> calcione in campo con molta pressione ed un organizzazione difensiva a
> copertura degli spazi. Pez ha il pregio di provarci e mi ricordo parecchie
> volte che ha rischiato sul calcio in touche nel cercare di guadagnare piu`
> terreno possibile, alcune volte fallendo ma spesso facendoci guadagnare
> parecchio terreno e, difendere al di la della meta` campo e` completamente
> diverso che difendere nella tua meta` campo con i rischi ovvii di commettere
> falli piazzabili dall`avversario.
>
> Il pensare che ci siano dietro altre ragioni mi sembra molto calcistico,
> credo molto di piu` che le scelte siano state di natura tecniche/tattiche.
>
> Scusatemi se mi sono dilungato.
>
> un abbraccio a tutti voi.
> paolo
>
>
>
>
> Paolo Familiari
> Budget & Cost Controller
> Eni North Africa BV
>
> +218.21.3350245 ext 5048 (office phone)
> +218.21.3350031 (fax)
> +218.91.3789741 (Libyan mobile)
>
> paolo.familiari a eninabv.eni.it
>
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML  stato rimosso...
URL: http://www.rugbylist.it/pipermail/rugbylist/attachments/20070716/ac97c627/attachment-0024.html


Maggiori informazioni sulla lista Rugbylist