Questo sito è dedicato alla rugbylist, un ritrovo "virtuale" dove si incontrano centinaia di appassionati di rugby.
 

[RUGBYLIST] Re: articolo di bugatto

Psycho a wupsite.com Psycho a wupsite.com
Mer 12 Dic 2007 20:32:09 CET


Posso dire la mia? Diciamo sempre che il rugby Ŕ una scuola di vita, perchŔ 
ci insegna ad assumerci delle responsabilitÓ. Allora assumiamoci anche 
quella di saper dire che ci sono degli imbecilli anche tra di noi, o che 
anche noi possiamo sbagliare (vedi Howlett, che ha fatto una gran ca....ta 
dopo essere stato escluso da una partita che, con lui in campo, 
probabilmente gli all blacks avrebbero vinto- placca un p˛ pi¨ di Sivivatu e 
RococoKo messi insieme!!!)
Vorrei dire anche un'altra cosa: che se si fosse trattato di giocatori di 
calcio, al 90% li avrebbero riconosciuti e trattati con altro atteggiamento, 
e la cosa sarebbe finita a tarallucci e vino. E il giornalista di turno 
avrebbe dovuto scrivere di qualcos'altro.
Sul fatto di indignarci per l'impostazione dell'articolo posso essere 
d'accordo: a dire la veritÓ, l'unica sensazione che ho provato leggendolo Ŕ 
stata "mamma mia che brutto articolo, come scrive male questo signore!!!".
Se ci aggiungi anche che il contenuto era artatamente organizzato per 
delineare quel bel quadretto....! Beh, c'era da indignarsi un p˛! 

 


Bagnasco Giacomo Scrive: 

> Scusate, i casi di intemperanze di rugbysti anglosassoni in trasferta sono piuttosto noti. Non dico che sia la norma, ma Ŕ giÓ capitato altre volte. A me pare che l'articolo in questione rilevi semplicemente che anche nel rugby possono succedere cose sgradevoli. E' legittimo dirlo, a maggior ragione di fronte alle sperticate lodi di chi crede di avere scoperto nel rugby il paradiso terrestre. Non mi sembra che ci sia la deliberata intenzione di fare di ogni erba un fascio.
> Questo sport si mantiene su alti livelli di civiltÓ, ma sarebbe sciocco pensare che sia immune da comportamenti poco corretti, e mi riferisco anche al pubblico: lo standard italiano, per esempio, non Ŕ certo quello del Flaminio quando gioca l'Italia. Francamente, trovo certi elogi che sfiorano il grottesco non meno imbarazzanti di commenti un po' "critici".  Diciamo la veritÓ: se a Treviso i protagonisti fossero stati atleti di un altro sport, qualcuno non si sarebbe buttato a pesce per sostenere che nel rugby una cosa del genere non sarebbe mai potuta succedere?
> Ciao a tutti
> Giacomo      
> 
> _______________________________________________
> Gestisci la tua iscrizione
> http://www.rugbylist.it/mailman/listinfo/rugbylist	 
> 
> Scrivi sul portale
> http://www.rugbylist.it/rugbylist/vorrei-scrivere-anch-io-sul-sito-della-rugbylist/ 
> 
> Preparati a scommettere sui Mondiali
> http://www.rugbylist.it/negozio-rugby-negozi/servizi-per-il-rugby/scommettere-sul-rugby/ 
> 
> Abbonamento a SKY con lo sconto
> http://www.rugbylist.it/negozio-rugby-negozi/servizi-per-il-rugby/abbonamento-a-sky-con-lo-sconto
 




Maggiori informazioni sulla lista Rugbylist