Questo sito è dedicato alla rugbylist, un ritrovo "virtuale" dove si incontrano centinaia di appassionati di rugby.
 

[RUGBYLIST] R: Re: R: CAPISCO

tizianotaccola1 a alice.it tizianotaccola1 a alice.it
Mer 28 Nov 2018 09:43:42 CET


Ma se c'Ť il suo indirizzo mail, basta che tu gli scriva. Se non riesci fammelo sapere che lo contatto tramite telefono.Saluti da 14cavallopazzo



  ----Messaggio originale----
 
Da: rugbylist a rugbylist.it
 
Data: 27-nov-2018 21.51
 
A: <rugbylist a rugbylist.it>, "anna maria"<begione11 a yahoo.it>
 
Ogg: Re: [RUGBYLIST] R:  CAPISCO
 

 
Scusate tutti ho bisogno urgente di contattare romano Rambaldi ovvero Annamaria per favore mi puÚ scrivere a paribi a infinito.it  ? Grazie Paolo Ricci BittiInviato da smartphone Samsung Galaxy.
 
-------- Messaggio originale --------Da: anna maria via Rugbylist <rugbylist a rugbylist.it> Data: 27/11/18  17:33  (GMT+01:00) A: Andrew via Rugbylist <rugbylist a rugbylist.it> Oggetto: Re: [RUGBYLIST] R:  CAPISCO  Carissimo Andrew, la tua analisi, riprende una mia proposta che ebbe il tuo assenso diversi anni addietro. Il RUGBY DEVE ENTRARE NELLA SCUOLA PRIMARIA, come scrivi tu, coinvolgendo i due generi, con il rugby-touch (che Ť possibile praticare anche all'interno delle palestre senza limiti di partecipanti,come facevo quando, durante la ricreazione nella Scuola frequentata da mio figlio riuscivo a divertire anche una cinquantina di bambini fra maschi e femmine). Per poi svilupparsi, con il rugby a sette a livello di classi nella Scuola media. Il Rugby a "15" dovrebbe essere praticato nella Scuola superiore con tornei fra gli istituti come in diverse cittŗ avviene ora. Un abbraccio Romano Rambaldi    Il domenica 25 novembre 2018, 18:17:28 CET, Andrew via Rugbylist <rugbylist a rugbylist.it> ha scritto:    Ho visto la partita ieri contro All Blacks e non sono riuscito a identificare molti giocatori italiani con grande talento.Una delle molte ragioni addotte per la mancanza di profondità nel rugby italiano è il fatto che spesso il reclutamento non è supportato dalla Federazione e esistono numerosi ostacoli per trovare nuovi giocatori. La Federazione ha ammesso apertamente che l'anno scorso è stato il peggiore per i nuovi tesserati.Qui è una situazione che crea anche questa mancanza di giocatori;Oggi per la squadra Under 18 del club in cui collaboro F.I.R. ha annullato la partita, perché l'opposizione non ha potuto trovare 15 giocatori. Questa è una situazione molto triste per gli U18 nel nostro club, poiché si sono dedicati ad allenarsi almeno 3 volte nella settimana precedente. (Tutti ns. giocatori provengono dalla stessa città). L'opposizione non era troppo lontana e un evento avrebbe potuto essere organizzato con l'approvazione e il supporto federali.Sotto questa fascia di età abbiamo un piccolo gruppo di Under 16, Under 14 e Mini Rugby. Nessuno di questi gruppi di età può schierare una squadra completa, quindi la soluzione raccomandata dalla Federazione è;Unisciti ad altri club locali per creare un 'franchising'; registra tutti i giocatori per un club e gioca. Il risultato effettivo di questo è che nessuno dei club deve essere attivo nel reclutamento, in quanto i numeri possono essere accumulati combinandosi con altri club. Questo non considera il tempo di viaggio nemmeno per allenarsi, la disponibilità degli allenatori, la cooperazione dei genitori ecc. I giovani giocatori abbandonano, in particolare quando il tempo lontano da casa e lo studio sono troppo.Partecipa ai raggruppamenti con i piccoli gruppi di Mini giocatori, abbina gli altri club all'evento, e i più piccoli possono giocare.Ciò che potresti chiedere è la rilevanza di tutto questo per la squadra nazionale? Abbastanza semplice. Il reclutamento è un triangolo con un base molto largo. Man mano che il triangolo progredisce, i giocatori sono persi per molte ragioni, e sono sicuro che la gente già lo sa. Pertanto, un sacco di Under 8, un po 'meno U10; U12 ecc. Nella parte superiore del triangolo; la squadra nazionale, senza profondità.La mia soluzione?1. Scegli come target la scuola elementare piuttosto che cercare di reclutare U14 ecc. quando i bambini hanno già fatto delle scelte per il loro futuro sportivo. Promuovi il rugby senza contatto (touch e tag).2. Nel primo anno di reclutamento per un nuovo club che vorrebbe una sezione juniores; limitare le partite ai numeri ridotti. Anno 1; U14; U16; U18 può giocare a rugby 7. Piccoli tornei organizzati nelle sedi vicine. Questo potrebbe forse includere squadre scolastiche.3. Nel secondo anno; U14 - U18 può giocare rugby a 10. Anno 3; rugby a 15, se un club non è in grado di organizzare una squadra completa, giochi a numeri ridotti. In questo caso, quando il punteggio raggiunge una differenza di 30 punti, interrompi la partita e mescola le squadre. Non annullare l’incontro. Adattare.4. Non fare multe per i club che non possono fornire un allenatore qualificato. I club sono spesso in difficoltà a trovare volontari, in particolare gli allenatori, ma multare il club per non avere un allenatore a partecipare agli eventi federali può essere un onere per le finanze del club. (p.s. dove vanno tutte queste multe? Finanziamenti per migliorare il rugby radici delle erbe?) 5. 5. Impara dal settore femminile della Federazione. Hanno organizzato con successo piccoli tornei di rugby 7 e ci sono più club con squadre di rugby 15 femminili.Jeppo-----Messaggio originale-----Da: Rugbylist <rugbylist-bounces a rugbylist.it> Per conto di poldorugby via RugbylistInviato: domenica 25 novembre 2018 16:45A: rugbylist a rugbylist.itOggetto: [RUGBYLIST] CAPISCOSo che gli AB sono i piý forti del mondo. So che gli AB perdono una partita ogni morte di Papa. Capisco che, dopo la sconfitta con l'Irlanda, gli AB avessero il sangue agli occhi. Capisco che il livello del rugby italiano sia questo. Capisco l'emozione che puÚ aver bloccato gli azzurri. Capisco tutto ma non era proprio possibile evitare un simile passivo che ha proprio il sapore di una disfatta? Domenico Calcagno, giornalista del Corriere e anche listarolo se non ricordo male, dice che l'Italia vista ieri Ť stata troppo brutta per essere vera. Io temo, invece, che la nostra cifra (tecnica, tattica, agonistica, di tenuta psicologica) sia proprio questa.Cosa ne pensate listaroli?Cari saluti a tutti,PaoloQuesto messaggio non impegna in alcun caso il mittente e contiene informazioni appartenenti allo stesso, che potrebbero essere di natura confidenziale e/o riservata, esclusivamente diretta al destinatario sopra indicato. Qualora Lei non sia il destinatario indicato, Le comunichiamo con la presente che sono severamente proibite la revisione, divulgazione, rivelazione, copia, ritrasmissione di questo messaggio nonchť ogni azione correlata al contenuto dello stesso. E' in qualsiasi caso vietata la divulgazione di questo messaggio, senza la previa autorizzazione del mittente, anche da parte del destinatario.Se ha ricevuto questo messaggio per errore, Voglia cortesemente eliminarlo dal suo archivio e darcene comunicazione via e-mail. Grazie      Carissimo Andrew, la tua analisi, riprende una mia proposta che ebbe il   tuo assenso diversi anni addietro. Il RUGBY DEVE ENTRARE NELLA SCUOLA   PRIMARIA, come scrivi tu, coinvolgendo i due generi, con il rugby-touch   (che √® possibile praticare anche all'interno delle palestre senza   limiti di partecipanti,come facevo quando, durante la ricreazione nella   Scuola frequentata da mio figlio riuscivo a divertire anche una   cinquantina di bambini fra maschi e femmine). Per poi svilupparsi, con   il rugby a sette a livello di classi nella Scuola media. Il Rugby a   "15" dovrebbe essere praticato nella Scuola superiore con tornei fra   gli istituti come in diverse citt√  avviene ora.   Un abbraccio Romano Rambaldi   Il domenica 25 novembre 2018, 18:17:28 CET, Andrew via Rugbylist   <rugbylist a rugbylist.it> ha scritto:   Ho visto la partita ieri contro All Blacks e non sono riuscito a   identificare molti giocatori italiani con grande talento.   Una delle molte ragioni addotte per la mancanza di profondit√  nel   rugby italiano √® il fatto che spesso il reclutamento non √® supportato   dalla Federazione e esistono numerosi ostacoli per trovare nuovi   giocatori. La Federazione ha ammesso apertamente che l'anno scorso √®   stato il peggiore per i nuovi tesserati.   Qui √® una situazione che crea anche questa mancanza di giocatori;   Oggi per la squadra Under 18 del club in cui collaboro F.I.R. ha   annullato la partita, perch√© l'opposizione non ha potuto trovare 15   giocatori. Questa √® una situazione molto triste per gli U18 nel nostro   club, poich√© si sono dedicati ad allenarsi almeno 3 volte nella   settimana precedente. (Tutti ns. giocatori provengono dalla stessa   citt√ ). L'opposizione non era troppo lontana e un evento avrebbe   potuto essere organizzato con l'approvazione e il supporto federali.   Sotto questa fascia di et√  abbiamo un piccolo gruppo di Under 16,   Under 14 e Mini Rugby. Nessuno di questi gruppi di et√  pu√≤ schierare   una squadra completa, quindi la soluzione raccomandata dalla   Federazione √®;   Unisciti ad altri club locali per creare un 'franchising'; registra   tutti i giocatori per un club e gioca. Il risultato effettivo di questo   √® che nessuno dei club deve essere attivo nel reclutamento, in quanto   i numeri possono essere accumulati combinandosi con altri club. Questo   non considera il tempo di viaggio nemmeno per allenarsi, la   disponibilit√  degli allenatori, la cooperazione dei genitori ecc. I   giovani giocatori abbandonano, in particolare quando il tempo lontano   da casa e lo studio sono troppo.   Partecipa ai raggruppamenti con i piccoli gruppi di Mini giocatori,   abbina gli altri club all'evento, e i pi√Ļ piccoli possono giocare.   Ci√≤ che potresti chiedere √® la rilevanza di tutto questo per la   squadra nazionale? Abbastanza semplice. Il reclutamento √® un triangolo   con un base molto largo. Man mano che il triangolo progredisce, i   giocatori sono persi per molte ragioni, e sono sicuro che la gente gi√   lo sa. Pertanto, un sacco di Under 8, un po 'meno U10; U12 ecc. Nella   parte superiore del triangolo; la squadra nazionale, senza profondit√ .   La mia soluzione?   1. Scegli come target la scuola elementare piuttosto che cercare di   reclutare U14 ecc. quando i bambini hanno gi√  fatto delle scelte per   il loro futuro sportivo. Promuovi il rugby senza contatto (touch e   tag).   2. Nel primo anno di reclutamento per un nuovo club che vorrebbe una   sezione juniores; limitare le partite ai numeri ridotti. Anno 1; U14;   U16; U18 pu√≤ giocare a rugby 7. Piccoli tornei organizzati nelle sedi   vicine. Questo potrebbe forse includere squadre scolastiche.   3. Nel secondo anno; U14 - U18 pu√≤ giocare rugby a 10. Anno 3; rugby a   15, se un club non √® in grado di organizzare una squadra completa,   giochi a numeri ridotti. In questo caso, quando il punteggio raggiunge   una differenza di 30 punti, interrompi la partita e mescola le squadre.   Non annullare l‚incontro. Adattare.   4. Non fare multe per i club che non possono fornire un allenatore   qualificato. I club sono spesso in difficolt√  a trovare volontari, in   particolare gli allenatori, ma multare il club per non avere un   allenatore a partecipare agli eventi federali pu√≤ essere un onere per   le finanze del club. (p.s. dove vanno tutte queste multe? Finanziamenti   per migliorare il rugby radici delle erbe?)   5. 5. Impara dal settore femminile della Federazione. Hanno organizzato   con successo piccoli tornei di rugby 7 e ci sono pi√Ļ club con squadre   di rugby 15 femminili.   Jeppo   -----Messaggio originale-----   Da: Rugbylist <[1]rugbylist-bounces a rugbylist.it> Per conto di   poldorugby via Rugbylist   Inviato: domenica 25 novembre 2018 16:45   A: [2]rugbylist a rugbylist.it   Oggetto: [RUGBYLIST] CAPISCO   So che gli AB sono i pi√Ļ forti del mondo. So che gli AB perdono una   partita ogni morte di Papa. Capisco che, dopo la sconfitta con   l'Irlanda, gli AB avessero il sangue agli occhi. Capisco che il livello   del rugby italiano sia questo. Capisco l'emozione che pu√≤ aver   bloccato gli azzurri. Capisco tutto ma non era proprio possibile   evitare un simile passivo che ha proprio il sapore di una disfatta?   Domenico Calcagno, giornalista del Corriere e anche listarolo se non   ricordo male, dice che l'Italia vista ieri √® stata troppo brutta per   essere vera. Io temo, invece, che la nostra cifra (tecnica, tattica,   agonistica, di tenuta psicologica) sia proprio questa.   Cosa ne pensate listaroli?   Cari saluti a tutti,   Paolo   Questo messaggio non impegna in alcun caso il mittente e contiene   informazioni appartenenti allo stesso, che potrebbero essere di natura   confidenziale e/o riservata, esclusivamente diretta al destinatario   sopra indicato. Qualora Lei non sia il destinatario indicato, Le   comunichiamo con la presente che sono severamente proibite la   revisione, divulgazione, rivelazione, copia, ritrasmissione di questo   messaggio nonch√© ogni azione correlata al contenuto dello stesso. E'   in qualsiasi caso vietata la divulgazione di questo messaggio, senza la   previa autorizzazione del mittente, anche da parte del destinatario.   Se ha ricevuto questo messaggio per errore, Voglia cortesemente   eliminarlo dal suo archivio e darcene comunicazione via e-mail. GrazieReferences   1. mailto:rugbylist-bounces a rugbylist.it   2. mailto:rugbylist a rugbylist.i   Scusate tutti ho bisogno urgente di contattare romano Rambaldi ovvero
 
   Annamaria per favore mi puÚ scrivere a paribi a infinito.it  ? Grazie
 
   Paolo Ricci Bitti
 

 
   Inviato da smartphone Samsung Galaxy.
 

 
   -------- Messaggio originale --------
 
   Da: anna maria via Rugbylist <rugbylist a rugbylist.it>
 
   Data: 27/11/18 17:33 (GMT+01:00)
 
   A: Andrew via Rugbylist <rugbylist a rugbylist.it>
 
   Oggetto: Re: [RUGBYLIST] R:  CAPISCO
 

 
   Carissimo Andrew, la tua analisi, riprende una mia proposta che ebbe il
 
   tuo assenso diversi anni addietro. Il RUGBY DEVE ENTRARE NELLA SCUOLA
 
   PRIMARIA, come scrivi tu, coinvolgendo i due generi, con il rugby-touch
 
   (che Ť possibile praticare anche all'interno delle palestre senza
 
   limiti di partecipanti,come facevo quando, durante la ricreazione nella
 
   Scuola frequentata da mio figlio riuscivo a divertire anche una
 
   cinquantina di bambini fra maschi e femmine). Per poi svilupparsi, con
 
   il rugby a sette a livello di classi nella Scuola media. Il Rugby a
 
   "15" dovrebbe essere praticato nella Scuola superiore con tornei fra
 
   gli istituti come in diverse cittŗ avviene ora.
 
   Un abbraccio Romano Rambaldi
 
       Il domenica 25 novembre 2018, 18:17:28 CET, Andrew via Rugbylist
 
   <rugbylist a rugbylist.it> ha scritto:
 
   Ho visto la partita ieri contro All Blacks e non sono riuscito a
 
   identificare molti giocatori italiani con grande talento.
 
   Una delle molte ragioni addotte per la mancanza di profonditŗ nel rugby
 
   italiano Ť il fatto che spesso il reclutamento non Ť supportato dalla
 
   Federazione e esistono numerosi ostacoli per trovare nuovi giocatori.
 
   La Federazione ha ammesso apertamente che l'anno scorso Ť stato il
 
   peggiore per i nuovi tesserati.
 
   Qui Ť una situazione che crea anche questa mancanza di giocatori;
 
   Oggi per la squadra Under 18 del club in cui collaboro F.I.R. ha
 
   annullato la partita, perchť l'opposizione non ha potuto trovare 15
 
   giocatori. Questa Ť una situazione molto triste per gli U18 nel nostro
 
   club, poichť si sono dedicati ad allenarsi almeno 3 volte nella
 
   settimana precedente. (Tutti ns. giocatori provengono dalla stessa
 
   cittŗ). L'opposizione non era troppo lontana e un evento avrebbe potuto
 
   essere organizzato con l'approvazione e il supporto federali.
 
   Sotto questa fascia di etŗ abbiamo un piccolo gruppo di Under 16, Under
 
   14 e Mini Rugby. Nessuno di questi gruppi di etŗ puÚ schierare una
 
   squadra completa, quindi la soluzione raccomandata dalla Federazione Ť;
 
   Unisciti ad altri club locali per creare un 'franchising'; registra
 
   tutti i giocatori per un club e gioca. Il risultato effettivo di questo
 
   Ť che nessuno dei club deve essere attivo nel reclutamento, in quanto i
 
   numeri possono essere accumulati combinandosi con altri club. Questo
 
   non considera il tempo di viaggio nemmeno per allenarsi, la
 
   disponibilitŗ degli allenatori, la cooperazione dei genitori ecc. I
 
   giovani giocatori abbandonano, in particolare quando il tempo lontano
 
   da casa e lo studio sono troppo.
 
   Partecipa ai raggruppamenti con i piccoli gruppi di Mini giocatori,
 
   abbina gli altri club all'evento, e i piý piccoli possono giocare.
 
   CiÚ che potresti chiedere Ť la rilevanza di tutto questo per la squadra
 
   nazionale? Abbastanza semplice. Il reclutamento Ť un triangolo con un
 
   base molto largo. Man mano che il triangolo progredisce, i giocatori
 
   sono persi per molte ragioni, e sono sicuro che la gente giŗ lo sa.
 
   Pertanto, un sacco di Under 8, un po 'meno U10; U12 ecc. Nella parte
 
   superiore del triangolo; la squadra nazionale, senza profonditŗ.
 
   La mia soluzione?
 
   1. Scegli come target la scuola elementare piuttosto che cercare di
 
   reclutare U14 ecc. quando i bambini hanno giŗ fatto delle scelte per il
 
   loro futuro sportivo. Promuovi il rugby senza contatto (touch e tag).
 
   2. Nel primo anno di reclutamento per un nuovo club che vorrebbe una
 
   sezione juniores; limitare le partite ai numeri ridotti. Anno 1; U14;
 
   U16; U18 puÚ giocare a rugby 7. Piccoli tornei organizzati nelle sedi
 
   vicine. Questo potrebbe forse includere squadre scolastiche.
 
   3. Nel secondo anno; U14 - U18 puÚ giocare rugby a 10. Anno 3; rugby a
 
   15, se un club non Ť in grado di organizzare una squadra completa,
 
   giochi a numeri ridotti. In questo caso, quando il punteggio raggiunge
 
   una differenza di 30 punti, interrompi la partita e mescola le squadre.
 
   Non annullare l’incontro. Adattare.
 
   4. Non fare multe per i club che non possono fornire un allenatore
 
   qualificato. I club sono spesso in difficoltŗ a trovare volontari, in
 
   particolare gli allenatori, ma multare il club per non avere un
 
   allenatore a partecipare agli eventi federali puÚ essere un onere per
 
   le finanze del club. (p.s. dove vanno tutte queste multe? Finanziamenti
 
   per migliorare il rugby radici delle erbe?)
 
   5. 5. Impara dal settore femminile della Federazione. Hanno organizzato
 
   con successo piccoli tornei di rugby 7 e ci sono piý club con squadre
 
   di rugby 15 femminili.
 
   Jeppo
 
   -----Messaggio originale-----
 
   Da: Rugbylist <rugbylist-bounces a rugbylist.it> Per conto di poldorugby
 
   via Rugbylist
 
   Inviato: domenica 25 novembre 2018 16:45
 
   A: rugbylist a rugbylist.it
 
   Oggetto: [RUGBYLIST] CAPISCO
 
   So che gli AB sono i piý forti del mondo. So che gli AB perdono una
 
   partita ogni morte di Papa. Capisco che, dopo la sconfitta con
 
   l'Irlanda, gli AB avessero il sangue agli occhi. Capisco che il livello
 
   del rugby italiano sia questo. Capisco l'emozione che puÚ aver bloccato
 
   gli azzurri. Capisco tutto ma non era proprio possibile evitare un
 
   simile passivo che ha proprio il sapore di una disfatta? Domenico
 
   Calcagno, giornalista del Corriere e anche listarolo se non ricordo
 
   male, dice che l'Italia vista ieri Ť stata troppo brutta per essere
 
   vera. Io temo, invece, che la nostra cifra (tecnica, tattica,
 
   agonistica, di tenuta psicologica) sia proprio questa.
 
   Cosa ne pensate listaroli?
 
   Cari saluti a tutti,
 
   Paolo
 
   Questo messaggio non impegna in alcun caso il mittente e contiene
 
   informazioni appartenenti allo stesso, che potrebbero essere di natura
 
   confidenziale e/o riservata, esclusivamente diretta al destinatario
 
   sopra indicato. Qualora Lei non sia il destinatario indicato, Le
 
   comunichiamo con la presente che sono severamente proibite la
 
   revisione, divulgazione, rivelazione, copia, ritrasmissione di questo
 
   messaggio nonchť ogni azione correlata al contenuto dello stesso. E' in
 
   qualsiasi caso vietata la divulgazione di questo messaggio, senza la
 
   previa autorizzazione del mittente, anche da parte del destinatario.
 
   Se ha ricevuto questo messaggio per errore, Voglia cortesemente
 
   eliminarlo dal suo archivio e darcene comunicazione via e-mail. Grazie
 

 
      Carissimo Andrew, la tua analisi, riprende una mia proposta che ebbe
 
   il
 
      tuo assenso diversi anni addietro. Il RUGBY DEVE ENTRARE NELLA
 
   SCUOLA
 
      PRIMARIA, come scrivi tu, coinvolgendo i due generi, con il
 
   rugby-touch
 
      (che è possibile praticare anche all'interno delle palestre senza
 
      limiti di partecipanti,come facevo quando, durante la ricreazione
 
   nella
 
      Scuola frequentata da mio figlio riuscivo a divertire anche una
 
      cinquantina di bambini fra maschi e femmine). Per poi svilupparsi,
 
   con
 
      il rugby a sette a livello di classi nella Scuola media. Il Rugby a
 
      "15" dovrebbe essere praticato nella Scuola superiore con tornei fra
 
      gli istituti come in diverse citt√  avviene ora.
 
      Un abbraccio Romano Rambaldi
 
      Il domenica 25 novembre 2018, 18:17:28 CET, Andrew via Rugbylist
 
      <rugbylist a rugbylist.it> ha scritto:
 
      Ho visto la partita ieri contro All Blacks e non sono riuscito a
 
      identificare molti giocatori italiani con grande talento.
 
      Una delle molte ragioni addotte per la mancanza di profondit√  nel
 
      rugby italiano è il fatto che spesso il reclutamento non è
 
   supportato
 
      dalla Federazione e esistono numerosi ostacoli per trovare nuovi
 
      giocatori. La Federazione ha ammesso apertamente che l'anno scorso
 
   è
 
      stato il peggiore per i nuovi tesserati.
 
      Qui è una situazione che crea anche questa mancanza di giocatori;
 
      Oggi per la squadra Under 18 del club in cui collaboro F.I.R. ha
 
      annullato la partita, perché l'opposizione non ha potuto trovare 15
 
      giocatori. Questa è una situazione molto triste per gli U18 nel
 
   nostro
 
      club, poiché si sono dedicati ad allenarsi almeno 3 volte nella
 
      settimana precedente. (Tutti ns. giocatori provengono dalla stessa
 
      citt√ ). L'opposizione non era troppo lontana e un evento avrebbe
 
      potuto essere organizzato con l'approvazione e il supporto federali.
 
      Sotto questa fascia di et√  abbiamo un piccolo gruppo di Under 16,
 
      Under 14 e Mini Rugby. Nessuno di questi gruppi di età può
 
   schierare
 
      una squadra completa, quindi la soluzione raccomandata dalla
 
      Federazione è;
 
      Unisciti ad altri club locali per creare un 'franchising'; registra
 
      tutti i giocatori per un club e gioca. Il risultato effettivo di
 
   questo
 
      è che nessuno dei club deve essere attivo nel reclutamento, in
 
   quanto
 
      i numeri possono essere accumulati combinandosi con altri club.
 
   Questo
 
      non considera il tempo di viaggio nemmeno per allenarsi, la
 
      disponibilit√  degli allenatori, la cooperazione dei genitori ecc. I
 
      giovani giocatori abbandonano, in particolare quando il tempo
 
   lontano
 
      da casa e lo studio sono troppo.
 
      Partecipa ai raggruppamenti con i piccoli gruppi di Mini giocatori,
 
      abbina gli altri club all'evento, e i pi√Ļ piccoli possono giocare.
 
      Ciò che potresti chiedere è la rilevanza di tutto questo per la
 
      squadra nazionale? Abbastanza semplice. Il reclutamento è un
 
   triangolo
 
      con un base molto largo. Man mano che il triangolo progredisce, i
 
      giocatori sono persi per molte ragioni, e sono sicuro che la gente
 
   gi√
 
      lo sa. Pertanto, un sacco di Under 8, un po 'meno U10; U12 ecc.
 
   Nella
 
      parte superiore del triangolo; la squadra nazionale, senza
 
   profondit√ .
 
      La mia soluzione?
 
      1. Scegli come target la scuola elementare piuttosto che cercare di
 
      reclutare U14 ecc. quando i bambini hanno gi√  fatto delle scelte
 
   per
 
      il loro futuro sportivo. Promuovi il rugby senza contatto (touch e
 
      tag).
 
      2. Nel primo anno di reclutamento per un nuovo club che vorrebbe una
 
      sezione juniores; limitare le partite ai numeri ridotti. Anno 1;
 
   U14;
 
      U16; U18 può giocare a rugby 7. Piccoli tornei organizzati nelle
 
   sedi
 
      vicine. Questo potrebbe forse includere squadre scolastiche.
 
      3. Nel secondo anno; U14 - U18 può giocare rugby a 10. Anno 3;
 
   rugby a
 
      15, se un club non è in grado di organizzare una squadra completa,
 
      giochi a numeri ridotti. In questo caso, quando il punteggio
 
   raggiunge
 
      una differenza di 30 punti, interrompi la partita e mescola le
 
   squadre.
 
      Non annullare l‚incontro. Adattare.
 
      4. Non fare multe per i club che non possono fornire un allenatore
 
      qualificato. I club sono spesso in difficolt√  a trovare volontari,
 
   in
 
      particolare gli allenatori, ma multare il club per non avere un
 
      allenatore a partecipare agli eventi federali può essere un onere
 
   per
 
      le finanze del club. (p.s. dove vanno tutte queste multe?
 
   Finanziamenti
 
      per migliorare il rugby radici delle erbe?)
 
      5. 5. Impara dal settore femminile della Federazione. Hanno
 
   organizzato
 
      con successo piccoli tornei di rugby 7 e ci sono pi√Ļ club con
 
   squadre
 
      di rugby 15 femminili.
 
      Jeppo
 
      -----Messaggio originale-----
 
      Da: Rugbylist <[1]rugbylist-bounces a rugbylist.it> Per conto di
 
      poldorugby via Rugbylist
 
      Inviato: domenica 25 novembre 2018 16:45
 
      A: [2]rugbylist a rugbylist.it
 
      Oggetto: [RUGBYLIST] CAPISCO
 
      So che gli AB sono i pi√Ļ forti del mondo. So che gli AB perdono una
 
      partita ogni morte di Papa. Capisco che, dopo la sconfitta con
 
      l'Irlanda, gli AB avessero il sangue agli occhi. Capisco che il
 
   livello
 
      del rugby italiano sia questo. Capisco l'emozione che può aver
 
      bloccato gli azzurri. Capisco tutto ma non era proprio possibile
 
      evitare un simile passivo che ha proprio il sapore di una disfatta?
 
      Domenico Calcagno, giornalista del Corriere e anche listarolo se non
 
      ricordo male, dice che l'Italia vista ieri è stata troppo brutta
 
   per
 
      essere vera. Io temo, invece, che la nostra cifra (tecnica, tattica,
 
      agonistica, di tenuta psicologica) sia proprio questa.
 
      Cosa ne pensate listaroli?
 
      Cari saluti a tutti,
 
      Paolo
 
      Questo messaggio non impegna in alcun caso il mittente e contiene
 
      informazioni appartenenti allo stesso, che potrebbero essere di
 
   natura
 
      confidenziale e/o riservata, esclusivamente diretta al destinatario
 
      sopra indicato. Qualora Lei non sia il destinatario indicato, Le
 
      comunichiamo con la presente che sono severamente proibite la
 
      revisione, divulgazione, rivelazione, copia, ritrasmissione di
 
   questo
 
      messaggio nonché ogni azione correlata al contenuto dello stesso.
 
   E'
 
      in qualsiasi caso vietata la divulgazione di questo messaggio, senza
 
   la
 
      previa autorizzazione del mittente, anche da parte del destinatario.
 
      Se ha ricevuto questo messaggio per errore, Voglia cortesemente
 
      eliminarlo dal suo archivio e darcene comunicazione via e-mail.
 
   Grazie
 
   References
 
      1. mailto:rugbylist-bounces a rugbylist.it
 
      2. mailto:rugbylist a rugbylist.it
 

 



-------------- parte successiva --------------
   Ma se c'è il suo indirizzo mail, basta che tu gli scriva.

   Se non riesci fammelo sapere che lo contatto tramite telefono.

   Saluti da 14cavallopazzo

     ----Messaggio originale----
     Da: rugbylist a rugbylist.it
     Data: 27-nov-2018 21.51
     A: <rugbylist a rugbylist.it>, "anna maria"<begione11 a yahoo.it>
     Ogg: Re: [RUGBYLIST] R:  CAPISCO
     Scusate tutti ho bisogno urgente di contattare romano Rambaldi
     ovvero Annamaria per favore mi può scrivere a paribi a infinito.it  ?
     Grazie Paolo Ricci BittiInviato da smartphone Samsung Galaxy.
     -------- Messaggio originale --------Da: anna maria via Rugbylist
     <rugbylist a rugbylist.it> Data: 27/11/18  17:33  (GMT+01:00) A:
     Andrew via Rugbylist <rugbylist a rugbylist.it> Oggetto: Re:
     [RUGBYLIST] R:  CAPISCO  Carissimo Andrew, la tua analisi, riprende
     una mia proposta che ebbe il tuo assenso diversi anni addietro. Il
     RUGBY DEVE ENTRARE NELLA SCUOLA PRIMARIA, come scrivi tu,
     coinvolgendo i due generi, con il rugby-touch (che è possibile
     praticare anche all'interno delle palestre senza limiti di
     partecipanti,come facevo quando, durante la ricreazione nella Scuola
     frequentata da mio figlio riuscivo a divertire anche una cinquantina
     di bambini fra maschi e femmine). Per poi svilupparsi, con il rugby
     a sette a livello di classi nella Scuola media. Il Rugby a "15"
     dovrebbe essere praticato nella Scuola superiore con tornei fra gli
     istituti come in diverse citt√  avviene ora. Un abbraccio Romano
     Rambaldi    Il domenica 25 novembre 2018, 18:17:28 CET, Andrew via
     Rugbylist <rugbylist a rugbylist.it> ha scritto:    Ho visto la
     partita ieri contro All Blacks e non sono riuscito a identificare
     molti giocatori italiani con grande talento.Una delle molte ragioni
     addotte per la mancanza di profondità nel rugby italiano è il
     fatto che spesso il reclutamento non è supportato dalla Federazione
     e esistono numerosi ostacoli per trovare nuovi giocatori. La
     Federazione ha ammesso apertamente che l'anno scorso è stato il
     peggiore per i nuovi tesserati.Qui è una situazione che crea anche
     questa mancanza di giocatori;Oggi per la squadra Under 18 del club
     in cui collaboro F.I.R. ha annullato la partita, perché
     l'opposizione non ha potuto trovare 15 giocatori. Questa è una
     situazione molto triste per gli U18 nel nostro club, poiché si sono
     dedicati ad allenarsi almeno 3 volte nella settimana precedente.
     (Tutti ns. giocatori provengono dalla stessa citt√ ). L'opposizione
     non era troppo lontana e un evento avrebbe potuto essere organizzato
     con l'approvazione e il supporto federali.Sotto questa fascia di
     et√  abbiamo un piccolo gruppo di Under 16, Under 14 e Mini Rugby.
     Nessuno di questi gruppi di età può schierare una squadra
     completa, quindi la soluzione raccomandata dalla Federazione
     è;Unisciti ad altri club locali per creare un 'franchising';
     registra tutti i giocatori per un club e gioca. Il risultato
     effettivo di questo è che nessuno dei club deve essere attivo nel
     reclutamento, in quanto i numeri possono essere accumulati
     combinandosi con altri club. Questo non considera il tempo di
     viaggio nemmeno per allenarsi, la disponibilit√  degli allenatori,
     la cooperazione dei genitori ecc. I giovani giocatori abbandonano,
     in particolare quando il tempo lontano da casa e lo studio sono
     troppo.Partecipa ai raggruppamenti con i piccoli gruppi di Mini
     giocatori, abbina gli altri club all'evento, e i pi√Ļ piccoli
     possono giocare.Ciò che potresti chiedere è la rilevanza di tutto
     questo per la squadra nazionale? Abbastanza semplice. Il
     reclutamento è un triangolo con un base molto largo. Man mano che
     il triangolo progredisce, i giocatori sono persi per molte ragioni,
     e sono sicuro che la gente gi√  lo sa. Pertanto, un sacco di Under
     8, un po 'meno U10; U12 ecc. Nella parte superiore del triangolo; la
     squadra nazionale, senza profondit√ .La mia soluzione?1. Scegli come
     target la scuola elementare piuttosto che cercare di reclutare U14
     ecc. quando i bambini hanno gi√  fatto delle scelte per il loro
     futuro sportivo. Promuovi il rugby senza contatto (touch e tag).2.
     Nel primo anno di reclutamento per un nuovo club che vorrebbe una
     sezione juniores; limitare le partite ai numeri ridotti. Anno 1;
     U14; U16; U18 può giocare a rugby 7. Piccoli tornei organizzati
     nelle sedi vicine. Questo potrebbe forse includere squadre
     scolastiche.3. Nel secondo anno; U14 - U18 può giocare rugby a 10.
     Anno 3; rugby a 15, se un club non è in grado di organizzare una
     squadra completa, giochi a numeri ridotti. In questo caso, quando il
     punteggio raggiunge una differenza di 30 punti, interrompi la
     partita e mescola le squadre. Non annullare l‚incontro. Adattare.4.
     Non fare multe per i club che non possono fornire un allenatore
     qualificato. I club sono spesso in difficolt√  a trovare volontari,
     in particolare gli allenatori, ma multare il club per non avere un
     allenatore a partecipare agli eventi federali può essere un onere
     per le finanze del club. (p.s. dove vanno tutte queste multe?
     Finanziamenti per migliorare il rugby radici delle erbe?) 5. 5.
     Impara dal settore femminile della Federazione. Hanno organizzato
     con successo piccoli tornei di rugby 7 e ci sono pi√Ļ club con
     squadre di rugby 15 femminili.Jeppo-----Messaggio originale-----Da:
     Rugbylist <rugbylist-bounces a rugbylist.it> Per conto di poldorugby
     via RugbylistInviato: domenica 25 novembre 2018 16:45A:
     rugbylist a rugbylist.itOggetto: [RUGBYLIST] CAPISCOSo che gli AB sono
     i pi√Ļ forti del mondo. So che gli AB perdono una partita ogni morte
     di Papa. Capisco che, dopo la sconfitta con l'Irlanda, gli AB
     avessero il sangue agli occhi. Capisco che il livello del rugby
     italiano sia questo. Capisco l'emozione che può aver bloccato gli
     azzurri. Capisco tutto ma non era proprio possibile evitare un
     simile passivo che ha proprio il sapore di una disfatta? Domenico
     Calcagno, giornalista del Corriere e anche listarolo se non ricordo
     male, dice che l'Italia vista ieri è stata troppo brutta per essere
     vera. Io temo, invece, che la nostra cifra (tecnica, tattica,
     agonistica, di tenuta psicologica) sia proprio questa.Cosa ne
     pensate listaroli?Cari saluti a tutti,PaoloQuesto messaggio non
     impegna in alcun caso il mittente e contiene informazioni
     appartenenti allo stesso, che potrebbero essere di natura
     confidenziale e/o riservata, esclusivamente diretta al destinatario
     sopra indicato. Qualora Lei non sia il destinatario indicato, Le
     comunichiamo con la presente che sono severamente proibite la
     revisione, divulgazione, rivelazione, copia, ritrasmissione di
     questo messaggio nonché ogni azione correlata al contenuto dello
     stesso. E' in qualsiasi caso vietata la divulgazione di questo
     messaggio, senza la previa autorizzazione del mittente, anche da
     parte del destinatario.Se ha ricevuto questo messaggio per errore,
     Voglia cortesemente eliminarlo dal suo archivio e darcene
     comunicazione via e-mail. Grazie      Carissimo Andrew, la tua
     analisi, riprende una mia proposta che ebbe il   tuo assenso diversi
     anni addietro. Il RUGBY DEVE ENTRARE NELLA SCUOLA   PRIMARIA, come
     scrivi tu, coinvolgendo i due generi, con il rugby-touch   (che √¬®
     possibile praticare anche all'interno delle palestre senza   limiti
     di partecipanti,come facevo quando, durante la ricreazione nella
     Scuola frequentata da mio figlio riuscivo a divertire anche una
     cinquantina di bambini fra maschi e femmine). Per poi svilupparsi,
     con   il rugby a sette a livello di classi nella Scuola media. Il
     Rugby a   "15" dovrebbe essere praticato nella Scuola superiore con
     tornei fra   gli istituti come in diverse citt√  avviene ora.   Un
     abbraccio Romano Rambaldi   Il domenica 25 novembre 2018, 18:17:28
     CET, Andrew via Rugbylist   <rugbylist a rugbylist.it> ha scritto:
     Ho visto la partita ieri contro All Blacks e non sono riuscito a
     identificare molti giocatori italiani con grande talento.   Una
     delle molte ragioni addotte per la mancanza di profondit√  nel
     rugby italiano √¬® il fatto che spesso il reclutamento non √¬®
     supportato   dalla Federazione e esistono numerosi ostacoli per
     trovare nuovi   giocatori. La Federazione ha ammesso apertamente che
     l'anno scorso √¬®   stato il peggiore per i nuovi tesserati.   Qui
     √¬® una situazione che crea anche questa mancanza di giocatori;
     Oggi per la squadra Under 18 del club in cui collaboro F.I.R. ha
     annullato la partita, perch√¬© l'opposizione non ha potuto trovare
     15   giocatori. Questa √¬® una situazione molto triste per gli U18
     nel nostro   club, poich√¬© si sono dedicati ad allenarsi almeno 3
     volte nella   settimana precedente. (Tutti ns. giocatori provengono
     dalla stessa   citt√ ). L'opposizione non era troppo lontana e un
     evento avrebbe   potuto essere organizzato con l'approvazione e il
     supporto federali.   Sotto questa fascia di et√  abbiamo un piccolo
     gruppo di Under 16,   Under 14 e Mini Rugby. Nessuno di questi
     gruppi di et√  pu√¬≤ schierare   una squadra completa, quindi la
     soluzione raccomandata dalla   Federazione √¬®;   Unisciti ad altri
     club locali per creare un 'franchising'; registra   tutti i
     giocatori per un club e gioca. Il risultato effettivo di questo
     √¬® che nessuno dei club deve essere attivo nel reclutamento, in
     quanto   i numeri possono essere accumulati combinandosi con altri
     club. Questo   non considera il tempo di viaggio nemmeno per
     allenarsi, la   disponibilit√  degli allenatori, la cooperazione dei
     genitori ecc. I   giovani giocatori abbandonano, in particolare
     quando il tempo lontano   da casa e lo studio sono troppo.
     Partecipa ai raggruppamenti con i piccoli gruppi di Mini
     giocatori,   abbina gli altri club all'evento, e i pi√¬Ļ piccoli
     possono giocare.   Ci√¬≤ che potresti chiedere √¬® la rilevanza di
     tutto questo per la   squadra nazionale? Abbastanza semplice. Il
     reclutamento √¬® un triangolo   con un base molto largo. Man mano
     che il triangolo progredisce, i   giocatori sono persi per molte
     ragioni, e sono sicuro che la gente gi√   lo sa. Pertanto, un sacco
     di Under 8, un po 'meno U10; U12 ecc. Nella   parte superiore del
     triangolo; la squadra nazionale, senza profondit√ .   La mia
     soluzione?   1. Scegli come target la scuola elementare piuttosto
     che cercare di   reclutare U14 ecc. quando i bambini hanno gi√
     fatto delle scelte per   il loro futuro sportivo. Promuovi il rugby
     senza contatto (touch e   tag).   2. Nel primo anno di reclutamento
     per un nuovo club che vorrebbe una   sezione juniores; limitare le
     partite ai numeri ridotti. Anno 1; U14;   U16; U18 pu√¬≤ giocare a
     rugby 7. Piccoli tornei organizzati nelle sedi   vicine. Questo
     potrebbe forse includere squadre scolastiche.   3. Nel secondo anno;
     U14 - U18 pu√¬≤ giocare rugby a 10. Anno 3; rugby a   15, se un club
     non √¬® in grado di organizzare una squadra completa,   giochi a
     numeri ridotti. In questo caso, quando il punteggio raggiunge   una
     differenza di 30 punti, interrompi la partita e mescola le
     squadre.   Non annullare l√Ęincontro. Adattare.   4. Non fare multe
     per i club che non possono fornire un allenatore   qualificato. I
     club sono spesso in difficolt√  a trovare volontari, in
     particolare gli allenatori, ma multare il club per non avere un
     allenatore a partecipare agli eventi federali pu√¬≤ essere un onere
     per   le finanze del club. (p.s. dove vanno tutte queste multe?
     Finanziamenti   per migliorare il rugby radici delle erbe?)   5. 5.
     Impara dal settore femminile della Federazione. Hanno organizzato
     con successo piccoli tornei di rugby 7 e ci sono pi√¬Ļ club con
     squadre   di rugby 15 femminili.   Jeppo   -----Messaggio
     originale-----   Da: Rugbylist <[1]rugbylist-bounces a rugbylist.it>
     Per conto di   poldorugby via Rugbylist   Inviato: domenica 25
     novembre 2018 16:45   A: [2]rugbylist a rugbylist.it   Oggetto:
     [RUGBYLIST] CAPISCO   So che gli AB sono i pi√¬Ļ forti del mondo. So
     che gli AB perdono una   partita ogni morte di Papa. Capisco che,
     dopo la sconfitta con   l'Irlanda, gli AB avessero il sangue agli
     occhi. Capisco che il livello   del rugby italiano sia questo.
     Capisco l'emozione che pu√¬≤ aver   bloccato gli azzurri. Capisco
     tutto ma non era proprio possibile   evitare un simile passivo che
     ha proprio il sapore di una disfatta?   Domenico Calcagno,
     giornalista del Corriere e anche listarolo se non   ricordo male,
     dice che l'Italia vista ieri √¬® stata troppo brutta per   essere
     vera. Io temo, invece, che la nostra cifra (tecnica, tattica,
     agonistica, di tenuta psicologica) sia proprio questa.   Cosa ne
     pensate listaroli?   Cari saluti a tutti,   Paolo   Questo messaggio
     non impegna in alcun caso il mittente e contiene   informazioni
     appartenenti allo stesso, che potrebbero essere di natura
     confidenziale e/o riservata, esclusivamente diretta al
     destinatario   sopra indicato. Qualora Lei non sia il destinatario
     indicato, Le   comunichiamo con la presente che sono severamente
     proibite la   revisione, divulgazione, rivelazione, copia,
     ritrasmissione di questo   messaggio nonch√¬© ogni azione correlata
     al contenuto dello stesso. E'   in qualsiasi caso vietata la
     divulgazione di questo messaggio, senza la   previa autorizzazione
     del mittente, anche da parte del destinatario.   Se ha ricevuto
     questo messaggio per errore, Voglia cortesemente   eliminarlo dal
     suo archivio e darcene comunicazione via e-mail. GrazieReferences
     1. mailto:rugbylist-bounces a rugbylist.it   2.
     mailto:rugbylist a rugbylist.i   Scusate tutti ho bisogno urgente di
     contattare romano Rambaldi ovvero
        Annamaria per favore mi può scrivere a paribi a infinito.it  ?
     Grazie
        Paolo Ricci Bitti
        Inviato da smartphone Samsung Galaxy.
        -------- Messaggio originale --------
        Da: anna maria via Rugbylist <rugbylist a rugbylist.it>
        Data: 27/11/18 17:33 (GMT+01:00)
        A: Andrew via Rugbylist <rugbylist a rugbylist.it>
        Oggetto: Re: [RUGBYLIST] R:  CAPISCO
        Carissimo Andrew, la tua analisi, riprende una mia proposta che
     ebbe il
        tuo assenso diversi anni addietro. Il RUGBY DEVE ENTRARE NELLA
     SCUOLA
        PRIMARIA, come scrivi tu, coinvolgendo i due generi, con il
     rugby-touch
        (che è possibile praticare anche all'interno delle palestre
     senza
        limiti di partecipanti,come facevo quando, durante la ricreazione
     nella
        Scuola frequentata da mio figlio riuscivo a divertire anche una
        cinquantina di bambini fra maschi e femmine). Per poi
     svilupparsi, con
        il rugby a sette a livello di classi nella Scuola media. Il Rugby
     a
        "15" dovrebbe essere praticato nella Scuola superiore con tornei
     fra
        gli istituti come in diverse citt√  avviene ora.
        Un abbraccio Romano Rambaldi
            Il domenica 25 novembre 2018, 18:17:28 CET, Andrew via
     Rugbylist
        <rugbylist a rugbylist.it> ha scritto:
        Ho visto la partita ieri contro All Blacks e non sono riuscito a
        identificare molti giocatori italiani con grande talento.
        Una delle molte ragioni addotte per la mancanza di profondit√
     nel rugby
        italiano è il fatto che spesso il reclutamento non è supportato
     dalla
        Federazione e esistono numerosi ostacoli per trovare nuovi
     giocatori.
        La Federazione ha ammesso apertamente che l'anno scorso è stato
     il
        peggiore per i nuovi tesserati.
        Qui è una situazione che crea anche questa mancanza di
     giocatori;
        Oggi per la squadra Under 18 del club in cui collaboro F.I.R. ha
        annullato la partita, perché l'opposizione non ha potuto trovare
     15
        giocatori. Questa è una situazione molto triste per gli U18 nel
     nostro
        club, poiché si sono dedicati ad allenarsi almeno 3 volte nella
        settimana precedente. (Tutti ns. giocatori provengono dalla
     stessa
        citt√ ). L'opposizione non era troppo lontana e un evento avrebbe
     potuto
        essere organizzato con l'approvazione e il supporto federali.
        Sotto questa fascia di et√  abbiamo un piccolo gruppo di Under
     16, Under
        14 e Mini Rugby. Nessuno di questi gruppi di età può schierare
     una
        squadra completa, quindi la soluzione raccomandata dalla
     Federazione è;
        Unisciti ad altri club locali per creare un 'franchising';
     registra
        tutti i giocatori per un club e gioca. Il risultato effettivo di
     questo
        è che nessuno dei club deve essere attivo nel reclutamento, in
     quanto i
        numeri possono essere accumulati combinandosi con altri club.
     Questo
        non considera il tempo di viaggio nemmeno per allenarsi, la
        disponibilit√  degli allenatori, la cooperazione dei genitori
     ecc. I
        giovani giocatori abbandonano, in particolare quando il tempo
     lontano
        da casa e lo studio sono troppo.
        Partecipa ai raggruppamenti con i piccoli gruppi di Mini
     giocatori,
        abbina gli altri club all'evento, e i pi√Ļ piccoli possono
     giocare.
        Ciò che potresti chiedere è la rilevanza di tutto questo per la
     squadra
        nazionale? Abbastanza semplice. Il reclutamento è un triangolo
     con un
        base molto largo. Man mano che il triangolo progredisce, i
     giocatori
        sono persi per molte ragioni, e sono sicuro che la gente gi√  lo
     sa.
        Pertanto, un sacco di Under 8, un po 'meno U10; U12 ecc. Nella
     parte
        superiore del triangolo; la squadra nazionale, senza profondit√ .
        La mia soluzione?
        1. Scegli come target la scuola elementare piuttosto che cercare
     di
        reclutare U14 ecc. quando i bambini hanno gi√  fatto delle scelte
     per il
        loro futuro sportivo. Promuovi il rugby senza contatto (touch e
     tag).
        2. Nel primo anno di reclutamento per un nuovo club che vorrebbe
     una
        sezione juniores; limitare le partite ai numeri ridotti. Anno 1;
     U14;
        U16; U18 può giocare a rugby 7. Piccoli tornei organizzati nelle
     sedi
        vicine. Questo potrebbe forse includere squadre scolastiche.
        3. Nel secondo anno; U14 - U18 può giocare rugby a 10. Anno 3;
     rugby a
        15, se un club non è in grado di organizzare una squadra
     completa,
        giochi a numeri ridotti. In questo caso, quando il punteggio
     raggiunge
        una differenza di 30 punti, interrompi la partita e mescola le
     squadre.
        Non annullare l‚incontro. Adattare.
        4. Non fare multe per i club che non possono fornire un
     allenatore
        qualificato. I club sono spesso in difficolt√  a trovare
     volontari, in
        particolare gli allenatori, ma multare il club per non avere un
        allenatore a partecipare agli eventi federali può essere un
     onere per
        le finanze del club. (p.s. dove vanno tutte queste multe?
     Finanziamenti
        per migliorare il rugby radici delle erbe?)
        5. 5. Impara dal settore femminile della Federazione. Hanno
     organizzato
        con successo piccoli tornei di rugby 7 e ci sono pi√Ļ club con
     squadre
        di rugby 15 femminili.
        Jeppo
        -----Messaggio originale-----
        Da: Rugbylist <rugbylist-bounces a rugbylist.it> Per conto di
     poldorugby
        via Rugbylist
        Inviato: domenica 25 novembre 2018 16:45
        A: rugbylist a rugbylist.it
        Oggetto: [RUGBYLIST] CAPISCO
        So che gli AB sono i pi√Ļ forti del mondo. So che gli AB perdono
     una
        partita ogni morte di Papa. Capisco che, dopo la sconfitta con
        l'Irlanda, gli AB avessero il sangue agli occhi. Capisco che il
     livello
        del rugby italiano sia questo. Capisco l'emozione che può aver
     bloccato
        gli azzurri. Capisco tutto ma non era proprio possibile evitare
     un
        simile passivo che ha proprio il sapore di una disfatta? Domenico
        Calcagno, giornalista del Corriere e anche listarolo se non
     ricordo
        male, dice che l'Italia vista ieri è stata troppo brutta per
     essere
        vera. Io temo, invece, che la nostra cifra (tecnica, tattica,
        agonistica, di tenuta psicologica) sia proprio questa.
        Cosa ne pensate listaroli?
        Cari saluti a tutti,
        Paolo
        Questo messaggio non impegna in alcun caso il mittente e contiene
        informazioni appartenenti allo stesso, che potrebbero essere di
     natura
        confidenziale e/o riservata, esclusivamente diretta al
     destinatario
        sopra indicato. Qualora Lei non sia il destinatario indicato, Le
        comunichiamo con la presente che sono severamente proibite la
        revisione, divulgazione, rivelazione, copia, ritrasmissione di
     questo
        messaggio nonché ogni azione correlata al contenuto dello
     stesso. E' in
        qualsiasi caso vietata la divulgazione di questo messaggio, senza
     la
        previa autorizzazione del mittente, anche da parte del
     destinatario.
        Se ha ricevuto questo messaggio per errore, Voglia cortesemente
        eliminarlo dal suo archivio e darcene comunicazione via e-mail.
     Grazie
           Carissimo Andrew, la tua analisi, riprende una mia proposta
     che ebbe
        il
           tuo assenso diversi anni addietro. Il RUGBY DEVE ENTRARE NELLA
        SCUOLA
           PRIMARIA, come scrivi tu, coinvolgendo i due generi, con il
        rugby-touch
           (che √¬® possibile praticare anche all'interno delle palestre
     senza
           limiti di partecipanti,come facevo quando, durante la
     ricreazione
        nella
           Scuola frequentata da mio figlio riuscivo a divertire anche
     una
           cinquantina di bambini fra maschi e femmine). Per poi
     svilupparsi,
        con
           il rugby a sette a livello di classi nella Scuola media. Il
     Rugby a
           "15" dovrebbe essere praticato nella Scuola superiore con
     tornei fra
           gli istituti come in diverse citt√  avviene ora.
           Un abbraccio Romano Rambaldi
           Il domenica 25 novembre 2018, 18:17:28 CET, Andrew via
     Rugbylist
           <rugbylist a rugbylist.it> ha scritto:
           Ho visto la partita ieri contro All Blacks e non sono riuscito
     a
           identificare molti giocatori italiani con grande talento.
           Una delle molte ragioni addotte per la mancanza di profondit√
     nel
           rugby italiano √¬® il fatto che spesso il reclutamento non √¬®
        supportato
           dalla Federazione e esistono numerosi ostacoli per trovare
     nuovi
           giocatori. La Federazione ha ammesso apertamente che l'anno
     scorso
        √¬®
           stato il peggiore per i nuovi tesserati.
           Qui √¬® una situazione che crea anche questa mancanza di
     giocatori;
           Oggi per la squadra Under 18 del club in cui collaboro F.I.R.
     ha
           annullato la partita, perch√¬© l'opposizione non ha potuto
     trovare 15
           giocatori. Questa √¬® una situazione molto triste per gli U18
     nel
        nostro
           club, poich√¬© si sono dedicati ad allenarsi almeno 3 volte
     nella
           settimana precedente. (Tutti ns. giocatori provengono dalla
     stessa
           citt√ ). L'opposizione non era troppo lontana e un evento
     avrebbe
           potuto essere organizzato con l'approvazione e il supporto
     federali.
           Sotto questa fascia di et√  abbiamo un piccolo gruppo di Under
     16,
           Under 14 e Mini Rugby. Nessuno di questi gruppi di et√  pu√¬≤
        schierare
           una squadra completa, quindi la soluzione raccomandata dalla
           Federazione √¬®;
           Unisciti ad altri club locali per creare un 'franchising';
     registra
           tutti i giocatori per un club e gioca. Il risultato effettivo
     di
        questo
           √¬® che nessuno dei club deve essere attivo nel reclutamento,
     in
        quanto
           i numeri possono essere accumulati combinandosi con altri
     club.
        Questo
           non considera il tempo di viaggio nemmeno per allenarsi, la
           disponibilit√  degli allenatori, la cooperazione dei genitori
     ecc. I
           giovani giocatori abbandonano, in particolare quando il tempo
        lontano
           da casa e lo studio sono troppo.
           Partecipa ai raggruppamenti con i piccoli gruppi di Mini
     giocatori,
           abbina gli altri club all'evento, e i pi√¬Ļ piccoli possono
     giocare.
           Ci√¬≤ che potresti chiedere √¬® la rilevanza di tutto questo
     per la
           squadra nazionale? Abbastanza semplice. Il reclutamento √¬® un
        triangolo
           con un base molto largo. Man mano che il triangolo
     progredisce, i
           giocatori sono persi per molte ragioni, e sono sicuro che la
     gente
        gi√
           lo sa. Pertanto, un sacco di Under 8, un po 'meno U10; U12
     ecc.
        Nella
           parte superiore del triangolo; la squadra nazionale, senza
        profondit√ .
           La mia soluzione?
           1. Scegli come target la scuola elementare piuttosto che
     cercare di
           reclutare U14 ecc. quando i bambini hanno gi√  fatto delle
     scelte
        per
           il loro futuro sportivo. Promuovi il rugby senza contatto
     (touch e
           tag).
           2. Nel primo anno di reclutamento per un nuovo club che
     vorrebbe una
           sezione juniores; limitare le partite ai numeri ridotti. Anno
     1;
        U14;
           U16; U18 pu√¬≤ giocare a rugby 7. Piccoli tornei organizzati
     nelle
        sedi
           vicine. Questo potrebbe forse includere squadre scolastiche.
           3. Nel secondo anno; U14 - U18 pu√¬≤ giocare rugby a 10. Anno
     3;
        rugby a
           15, se un club non √¬® in grado di organizzare una squadra
     completa,
           giochi a numeri ridotti. In questo caso, quando il punteggio
        raggiunge
           una differenza di 30 punti, interrompi la partita e mescola le
        squadre.
           Non annullare l√Ęincontro. Adattare.
           4. Non fare multe per i club che non possono fornire un
     allenatore
           qualificato. I club sono spesso in difficolt√  a trovare
     volontari,
        in
           particolare gli allenatori, ma multare il club per non avere
     un
           allenatore a partecipare agli eventi federali pu√¬≤ essere un
     onere
        per
           le finanze del club. (p.s. dove vanno tutte queste multe?
        Finanziamenti
           per migliorare il rugby radici delle erbe?)
           5. 5. Impara dal settore femminile della Federazione. Hanno
        organizzato
           con successo piccoli tornei di rugby 7 e ci sono pi√¬Ļ club
     con
        squadre
           di rugby 15 femminili.
           Jeppo
           -----Messaggio originale-----
           Da: Rugbylist <[1]rugbylist-bounces a rugbylist.it> Per conto di
           poldorugby via Rugbylist
           Inviato: domenica 25 novembre 2018 16:45
           A: [2]rugbylist a rugbylist.it
           Oggetto: [RUGBYLIST] CAPISCO
           So che gli AB sono i pi√¬Ļ forti del mondo. So che gli AB
     perdono una
           partita ogni morte di Papa. Capisco che, dopo la sconfitta con
           l'Irlanda, gli AB avessero il sangue agli occhi. Capisco che
     il
        livello
           del rugby italiano sia questo. Capisco l'emozione che pu√¬≤
     aver
           bloccato gli azzurri. Capisco tutto ma non era proprio
     possibile
           evitare un simile passivo che ha proprio il sapore di una
     disfatta?
           Domenico Calcagno, giornalista del Corriere e anche listarolo
     se non
           ricordo male, dice che l'Italia vista ieri √¬® stata troppo
     brutta
        per
           essere vera. Io temo, invece, che la nostra cifra (tecnica,
     tattica,
           agonistica, di tenuta psicologica) sia proprio questa.
           Cosa ne pensate listaroli?
           Cari saluti a tutti,
           Paolo
           Questo messaggio non impegna in alcun caso il mittente e
     contiene
           informazioni appartenenti allo stesso, che potrebbero essere
     di
        natura
           confidenziale e/o riservata, esclusivamente diretta al
     destinatario
           sopra indicato. Qualora Lei non sia il destinatario indicato,
     Le
           comunichiamo con la presente che sono severamente proibite la
           revisione, divulgazione, rivelazione, copia, ritrasmissione di
        questo
           messaggio nonch√¬© ogni azione correlata al contenuto dello
     stesso.
        E'
           in qualsiasi caso vietata la divulgazione di questo messaggio,
     senza
        la
           previa autorizzazione del mittente, anche da parte del
     destinatario.
           Se ha ricevuto questo messaggio per errore, Voglia
     cortesemente
           eliminarlo dal suo archivio e darcene comunicazione via
     e-mail.
        Grazie
        References
           1. mailto:rugbylist-bounces a rugbylist.it
           2. mailto:rugbylist a rugbylist.it


Maggiori informazioni sulla lista Rugbylist