‘MR: BONNET': un thriller avvincente tutto sul mondo del rugby.

ANCHE IL RUGBY HA ORA IL SUO ROMANZO

Copertina del libro “Mr. Bonnet”

Nell’immaginario collettivo il rugby assume i connotati di sport duro e cruento, ma pochi sanno che questo è uno sport di nobili origini, dove il rispetto delle regole e degli avversari è considerato un valore fondamentale. Il famoso giornalista americano, Henry Blaha, lo definiva:"Un gioco bestiale giocato da gentiluomini".

Il rugby fece la sua prima comparsa in Italia nel 1890, a Genova, quando la comunità inglese che ivi risiedeva, iniziò a farlo conoscere ai locali. Nonostante sia trascorso più di un secolo dal suo debutto, il rugby in Italia non è stato sponsorizzato tanto quanto altri sports, rimanendo confinato ad una limitata cerchia di estimatori.

Da pochi anni, però, il rugby ha iniziato a guadagnare "mete" grazie anche all’aiuto di Internet e di alcuni media che sponsorizzano le partite della nostra nazionale.

A dare spessore a questo nobile gioco contribuisce ora anche il bellissimo romanzo di Joe Lake dal titolo "Mr. Bonnet", disponibile su Internet. Si tratta di un thriller avvincente con una narrazione incalzante dove il mondo del rugby è il vero protagonista della vicenda. Telecronache dettagliate frammezzano la storia, facendo elevare i livelli di adrenalina in un intrigo già di per sè mozzafiato. Le partite sono combattute appassionatamente fino al loro epilogo, portando il lettore ad amare il rugby tanto da sentirsi coinvolto nel parteggiare o per l’una o per la squadra avversaria. Gli amanti del rugby troveranno finalmente riscontro alla loro passione per questo gioco, identificandosi con i giocatori, la tifoseria e le problematiche dei vari clubs ad esso collegati.

Finalmente anche il rugby ha il suo romanzo capace di dargli lustro e il giusto riconoscimento affinchè possa entrare a tutti gli effetti nell’olimpo letterario.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>